Pubblicazione Collettiva targata Cremonapalloza

Cronache dalla ditta

C
Andrea Cisi Cronache dalla Ditta
Categorie:
Genere:
Collana:
Editore:
Published: 05/05/2010
Un giorno di ordinaria precarietà, un giovane nemmeno trentenne con diploma di ragioniere cerca lavoro nel cuore della alacre pianura Padana. Dopo il classico vagare di tre mesi in tre mesi da un posto all'altro, trova finalmente l'agognato posto fisso, il solo che consenta di affittare un appartamentino e iniziare una vita autonoma, come operaio, ovviamente non specializzato, in una piccola ditta familiare. Nello stanzone dove il protagonista compie ogni giorno gli stessi gesti fino…

Cisi racconta, attraverso il suo romanzo, un anno passato tra le mura di una piccola azienda metalmeccanica dove si intrecciano le vite dei colleghi "di sempre" e delle "comete precarie" che sfrecciano veloci, lasciando solo una scia del loro passaggio in qualche aneddoto che verrà ricordato, da chi rimane, per rallegrare i rari momenti di pausa. Una fotografia nuda e cruda della condizione psicologica dei trentenni di oggi, magari con solide basi culturali, costretti, dalle scadenze economiche, a lavori umili ed alienanti. Racconta della monotonia di giornate che volano veloci al punto da non rendersi conto del trascorrere del tempo se non lanciando un occhiata fugace al calendario, che ogni volta segna un mese diverso, ma allo stesso tempo scorrono inesorabilmente lente, come una condanna: «Guardi l'ora son le 8:23, dopo sei ore la riguardi son quasi le 8:24. Micidiale».
Racconta della continua ricerca di un lavoro migliore. Racconta di proposte a "prospettiva zero" per le quali non rinuncerai mai al "posto fisso", quello che a malapena ti permette di affittare un appartamentino per viverci con il gatto e la pupina, però è fisso.
I personaggi del romanzo sono quelli che si incontrano realmente in ogni azienda a "conduzione familiare": c'è il padrone, il classico "lecchino", il ragazzino ingenuo, l'operaio "sgamato", il burbero, la bonazza, insomma il classico teatrino delle piccole aziende italiane ma con quel pizzico di caratterizzazione in più che rende i personaggi di Cisi delle figure uniche, delle quali è impossibile non innamorarsi a prima vista. Chi ha già lavorato in una realtà simile non farà certo fatica ad identificare, nei propri colleghi, figure molto simili a quelle presenti nel romanzo.
In aggiunta, nei rari momenti di relax del protagonista, quei momenti in cui si potrebbero tirare le somme di una esistenza "anonima", piomba come un missile la presenza spassosa del gatto maschio parlante Fulvia, dalle battute a tratti sorprendenti a tal punto che il lettore potrebbe ritrovarsi a ridere durante la lettura.
Nonostante il libro sia un romanzo triste, è sempre presente un livello di ironia ed una freschezza nei dialoghi che mantiene vivo l'interesse nel portarlo a termine.
Pur rientrando nella categoria dei libri "leggeri", scorrevole e veloce, si tratta forse del libro più "impegnato", per l’argomento trattato, tra quelli finora pubblicati da Cisi, realizzato con un ottimo mix di comicità e malinconia. Non c'è dubbio che il ragazzo stia crescendo dal punto di vista letterario. Una piacevole lettura sicuramente consigliata nei momenti di relax.
Chi ha letto le sue precedenti opere non può sicuramente perderlo.

recensione a cura di Kappo

Riguardo l' autore

Avatar
Daniele Conca

Aggiungi commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Pubblicazione Collettiva targata Cremonapalloza

Daniele Conca

Avatar

Sto leggendo

Categorie

Ultime recensioni

Il piccolo libraio di Archangelsk

Il piccolo libraio di Archangelsk

"Il piccolo libraio di Archangelsk" è un buon libro, come non può che essere un libro di Simenon anche al di fuori dei romanzi dell'ispettore Maigret.

Charlotte Roche Zone Umide

Zone umide

Zone umide è un bel libro. Non diventerà mai un classico della letteratura (visti anche gli argomenti trattati), ma se in poco tempo dalla data di pub

Neil Gaiman Nessun dove

Nessun dove

Procedimento inverso: serie tv, libro, fumetto (e forse un film?). Alquanto differenti i risultati. Cominciamo col dire che è molto difficile sapere d

Tags