Ipercoop – Uncensored

I

Vieni con me, amore, al nuovo centro commerciale (Ipercoop)
Ce faranno spenne ‘n capitale, dal kebbabbaro faremo l’amore
E se nasce una bambina poi, la chiameremo: Piera

All’uscita de Livrini c’è: ‘a Cappelletti
È ‘na amica mia, dice ch’ha sbajato colore
S’è fatta ‘a tinta ai capelli, come Telespalla Bobbe
Tinta de rocho, come er Telespalla

All’uscita Chocolat Café: ce sta Jumpetti
È ‘n barista gentile, te fa pure ‘o sconto
Ma se sgari te stronca, co’n còrpo de jujitsu
Prima te corca, e poi te fa ‘o scontrino

Vieni con me, amore, al nuovo centro commerciale
A vedere un film dell’orore, nel multisala faremo l’amore
E se nasce una bambina poi, la chiameremo: Piera

All’uscita Porta Mosa: ce sta Riccardo
È ‘n bravo ragazzo,che proggetta ascensori
Ma se er murella je sgara e misure se ‘ncazza, je rompe er culo
Prima se ‘ncazza, e poi je rompe er culo

All’uscita pe’ Fidenza: c’è er Mostrillone
È ‘na stilista de moda, coll’accento franzoso
Manco je chiedi quarcosa, che già se ‘ncazza (valla a capi’)
Pe’ colazione, se magna i punkabbestia (Cereali Punkabbestia: fanno cacare)

Vieni con me, amore, al nuovo centro commerciale
A magna’ ‘n gelata artiggianale, nell’ascensore faremo l’amore
E se nasce una bambina poi, la chiameremo: Piera

All’uscita pe’ Brundisium: ce sta John Johnny
Se je dai ‘na ghitara, te sona pure i Tre Allegri
Ma pe’ i pezzi de grido, c’ha ‘r ventilatore
Er tanga de pelle, e er gatto a nove code

All’uscita de Brancere: ce sta Andy Fascia
É ‘n bassista incendiario, canta mejo de ‘n drago
Ma se je va de traverso, se beve ‘n litro de verde
(Poi) Ar posto dell’urina, te piscia la benzina

Vieni con me, amore, al nuovo centro commerciale
Co’r sottocosto pijo ‘n televisore, ‘o stereo novo e ‘n masterizzatore (dvd)
E ‘n cellulare cor navigatore, mentre li istallo faremo l’amore
E se nasce una bambina poi, la chiameremo: Brionvega

All’uscita Gerre Borghi: ce stanno ‘e Jibo
Musiciste cazzute, co’r vizietto der lesbo
Se canta ‘a Valentina, te fa ‘na bureghina
‘A Dani co’ ‘e bacchette, se sona pure ‘e tette

(Ma) La mia Jibo preferita: è la Fiammeni
‘Na ragazza formosa, m’a pijerei come sposa
Ma è fidanzata co’ Hary che fa ‘r maghetto, studia a Milano
‘A sera a casa ‘n ce torna: je metterò du’ corna

Vieni con me, amore, al nuovo centro commerciale
‘E scale che se movvono da sole, ce manneranno dritti all’ospedale
Sulla lettiga ce faremo l’amore, co’r portantino che te guarda male
E se nasce una bambina poi, la chiameremo: Piera

All’uscita Fogarole: ce sta ‘a Zuppetta
‘Na casetta ‘n campagna, co’ mobbilio de pregio (Ikea)
Se trovi er cesso impegnato, pòi sempre anna’ ‘n giardino
Dietro la maghena della vicina: ce trovi ‘na latrina

All’uscita d’a Tamoil: c’è Jusbilandia
‘N’impiegata modello, co’n soriso che splenne
Faccio ‘r bagno in piscina (alla Bisso), la Jusbi me la inquina
Bevo dar fontanone, s’engolfano i pormone

Vieni con me, amore, al nuovo centro commerciale
Lungo la strada pe’ Castelleone, ce troveremo pure le puttane,
Attorno a ‘n foco acceso in un bidone, mentre ce guardano faremo l’amore
E se nasce una bambina poi, la chiameremo: Ilona

All’uscita Fotocolor: ce sta Codella
‘N ingegnere dell’Ocrim, vive a Porta Milano
Lo va a trova’ Andy Fascia, je riempie er lavandino (de vomito)
A Q je girano ‘e pale, peggio che a ‘n mulino

All’uscita Del Giordano: ce sta Guy Fawkesssse
É ‘n eroico pompiere, te sarva pure er gattino,
Ma se scoppia ‘n incendio (uno vero), ‘o lasciano ‘n caserma
Mejo no’ fa cazzate, cor foco nun se scherza

Vieni con me, amore, al nuovo centro commerciale
Ce sta er banchetto p’a degustazione, me pijo ‘na vodka ar gusto de melone
E ‘na tequila co’ sale e limone, mentre me sbronzo faremo l’amore
E se nasce ‘na bambina poi, ‘a chiameremo: Corona (Extra)

All’uscita Belgiardino: ce sta ‘r Gastaccio
È ‘r cantante de Zazzi, è più bono de ‘n panda
Ma s’a Kristina lo aizza (cor forcone), s’encazza comme ‘n puma
‘Na randellata ner muro, ‘a mano se frantuma

All’uscita Cambonino ce sta Zazzi: ‘o Zazzerone
È ‘n pianista de grido, ne e vene je scorre er Barolo
C’ha ‘n core grande, ma ‘r fegato de più
Er core enorme, ma ‘r fegato ‘n ze batte (vatt’a fida’!)
Ordina ‘n bianco, se beve sei White Russian

L’amore finisce nel nuovo centro commerciale
La storia finisce nel nuovo centro commerciale
Il mondo finisce al grande centro commerciale

Riguardo l' autore

Andrea Ferrari
Andrea Ferrari

Aggiungi commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Andrea Ferrari

Andrea Ferrari

Categorie

Commenti recenti

Articoli recenti

Archivi